: +444-8888-444

Giro d’Italia 2018, Assisi si prepara

Assisi si prepara arrivo del Giro d’Italia 2018, in città il 16 maggio dopo l’arrivo del giorno prima a Gualdo Tadino. Le date del passaggio della Carovana Rosa in Umbria sono il 15 – partenza da Penne, in Abruzzo, e arrivo a Gualdo Tadino, dove verrà commemorato Adolfo Leoni, ciclista nato proprio in città il 15 gennaio 1917, campione del mondo dilettanti e vincitore di diverse tappe del Giro d’Italia (fu maglia rosa per otto giorni) – e ripartenza il 16 da Santa Maria degli Angeli, per arrivare a Osimo passando tra l’altro per RivotortoCapodacqua e Spello.

La tappa assisana è stata pensata per commemorare Gino Bartali, Giusto tra le Nazioni per aver aiutato a salvare gli ebrei trasportando documenti nella canna della sua bicicletta mentre si allenava pedalando tra Assisi e Firenze. Anche per questo, in attesa di presentare nel dettaglio gli eventi che permetteranno a cittadini e turisti di entrare nel giusto mood per il passaggio della carovana rosa, mercoledì 24 maggio durante il colloquio “Gino Bartali, l’uomo, il ciclista il Giusto” tra Gioia Bartali, nipote del grande campione toscano e Franco Bechis, direttore del Corriere dell’Umbria, è stato annunciato il progetto “Prendetevi il Giro!”.

 Si tratta di un vero e proprio contenitore/evento collegato alla Carovana Rosa e dedicato a tutti coloro che vorranno raggiungere Assisi per assistere non solo alla partenza della tappa, ma anche per partecipare alle numerose iniziative che verranno appositamente costruite e veicolate. Gli eventi sono pensati non solo per gli appassionati di ciclismo, ma anche per cittadini, turisti e scuole.

Ad anticipare alcuni eventi è stato l’assessore allo sport Veronica Cavallucci: nei giorni scorsi la Rocca Maggiore è stata illuminata di rosa, febbraio è invece il mese dedicato alle scuole: le primarie saranno protagoniste di Biciscuola, progetto educativo del Giro giunto alla 17° edizione che vuole far conoscere ai giovani il mondo e i valori del Giro d’Italia e avvicinarli alla cultura della bicicletta. Per le scuole secondarie è invece previsto un concorso artistico sul tema della pace, realizzato in collaborazione con i francescani. A marzo ci sarà un incontro con le città di Gualdo e Osimo (le due tappe vicine ad Assisi) con le quali realizzare degli eventi comuni, e, il 7-8 nella Sala della Conciliazione del Comune di Assisi, è prevista la proiezione del film “Gino Bartali – L’intramontabile”Tra aprile e marzoci sarà un evento in rosa (probabilmente una cena o una sorte di notte rosa), che vedrà anche il coinvolgimento dei consigli comunali dei ragazzi. Aprile sarà il mese degli eventi organizzati da associazioni del posto (tutte le corse ciclistiche avranno, per l’occasione, un elemento rosa), mentre a maggio a Santa Maria degli Angeli andranno in scena una mostra sulle biciclette d’epoca e un concerto, oltre ad una passeggiata a sei zampe in cui farà il suo debutto il logo “Assisi amica degli animali”, presentato durante il Piatto di Sant’Antonio appena passato.

 

“La partenza da Gerusalemme nell’ottocentenario della presenza dei francescani in Terrasanta, il ricordo del campione Gino Bartali, tra i Giusti che contribuirono a salvare anche ad Assisi centinaia di ebrei negli anni ‘43-‘44, il gemellaggio di Assisi con Betlemme: questi elementi – ha ricordato il sindaco Stefania Proietti, di concerto con l’assessore Cavallucci – rendono la frazione assisana del Giro d’Italia una tappa portatrice di un messaggio di Pace e di grande forza morale”.

Mylike
X