: +444-8888-444

Mille Miglia,17 maggio il percorso attraversa Amelia

Auto d’epoca e cultura con il libro “Cronaca della corsa più bella del mondo”

Passerà per Amelia toccando le mura poligonali la tappa Cervia-Roma della 1000 Miglia che attraverserà la città amerina il 17 maggio. Fra gli eventi di preparazione al passaggio delle auto d’epoca c’è anche la presentazione del libro di Fabio di Pasquale “Cronaca della corsa più bella del mondo – Diario delle cronache dell’epoca, edizioni dal 1927 al 1940” in programma sabato 12 maggio, alla sala Boccarini. L’iniziativa è promossa dalla squadra corse Museo Traguardo e Museo Taruffi, dalla Rete dei piccoli musei di Umbria e Lazio e da Umbria e Cultura con il patrocino del Comune di Amelia. L’incontro con l’autore sarà preceduto alle ore 16 e 30 dalla proiezione del film “La Mille Miglia storica 1927-1957”.

A condurre l’incontro sotto forma di intervista sarà la giornalista Benedetta Tintillini, responsabile della testata web Umbria e Cultura, mentre Umbro Passone, direttore del museo Scuderia Traguardo di Amelia illustrerà il passaggio ad Amelia della 1000 Miglia. Il volume, stampato in copie numerate in tiratura limitata, è una grande raccolta, una rassegna stampa che riunisce gli articoli pubblicati sulla corsa dal 1927, anno della sua prima edizione, fino al 1940, anno in cui l’evento si interruppe a causa della Seconda Guerra Mondiale per riprendere poi nel 1947.

Il libro è il risultato di una paziente e caparbia ricerca, una caccia al tesoro che ha portato Fabio Di Pasquale nelle biblioteche, dai rigattieri e nelle librerie. Il risultato è una raccolta delle cronache delle 24 edizioni, la prima mai pubblicata.

 “Il libro vuole essere anche un omaggio al giornalismo italiano – afferma Di Pasquale – quando occhi, orecchie, mano e pensiero erano gli unici strumenti per descrivere l’evento. Ancora oggi, a tanti anni di distanza, è possibile, leggendo quelle righe, sentire gli odori, percepire i colori e le atmosfere di quei giorni leggendari”.

Fabio di Pasquale è nato a Narni nel 1969 ed è socio della Scuderia Traguardo. Dopo aver lavorato 25 anni nell’edilizia inizia nel 2012 una collaborazione con aziende che si occupano di infrastrutture per auto elettriche, dato il periodo di grande fermento nell’ambito del settore dell’automobile, che vede la ricerca focalizzata su nuove soluzioni per ridurre le emissioni nocive.

Dal 2013 si fa promotore, a titolo gratuito, di interventi informativi presso alcuni Istituti Scolastici per sensibilizzare le nuove generazioni su questo tema di estrema importanza. Dal 1984 conduce, nel suo tempo libero, una lunga ricerca nel settore dell’automotive scoprendo gli enormi passi avanti del settore automobilistico in termini di performance tecniche, energetiche, comfort e sicurezza.

Mylike
X