: +444-8888-444

Presentato “Assisi fa storie 2018”, il nuovo festival per ragazzi di “Birba chi legge”

Promuovere la lettura, ma anche l’arte della narrazione: sono questi gli obiettivi di Assisi fa storie 2018, il nuovo festival per ragazzi (ma che parla a tutti) creato dall’associazione Birba chi legge, attiva ad Assisi dal 2003 e dedicata alla promozione della lettura tra bambini e ragazzi, soprattutto con la realizzazione di biblioteche nelle scuole, in collaborazione con il Comune di Assisi.

“Con Birba chi legge – la ‘benedizione’ del sindaco Stefania Proietti nel corso della conferenza stampa di presentazione – mettiamo al centro della nostra programmazione bambini e adolescenti animando la città e sperando che la ricchezza dell’immaginifico mondo della narrazione possa conquistarli accompagnandoli nella propria crescita”.

Dal 24 al 27 maggio, Assisi colma così una carenza nella sua offerta culturale, proponendo un evento interamente dedicato alle storie lette, narrate, cantate, danzate, disegnate, drammatizzate, durante il quale il pubblico, attraverso percorsi che si articoleranno in ogni angolo della città, sarà coinvolto in esperienze indimenticabili. Angoli pubblici e privati (tra gli altri il foro romano, la Rocca Maggiore, il Museo diocesano, il Pincio, il Bosco di San Francesco) saranno location di performance e incontri con autori, illustratori, attori, lettori, narratori, danzatori, musicisti, cantanti, circensi e arte terapeuti.

Il tema della prima edizione sarà “un passo avanti”, come annunciato da Alessandra Comparozzi, presidente dell’Associazione Birba:  “Il Festival è un passo avanti nel contribuire ad arricchire la proposta culturale di eventi della città di Assisi che, per la prima volta si fa portavoce di un importante e significativo messaggio culturale dedicato ai più giovani con una manifestazione innovativa che parlando ai più piccoli sa parlare a tutti”.

Bambini, ragazze e loro famiglie, nonché appassionati di storie e narrazioni di tutte le età, si daranno appuntamento ad Assisi per ascoltare storie, incontrare autori e illustratori, partecipare a concerti e spettacoli, di danza e di teatro, scoprendo così la meraviglia della narrazione. Saranno coinvolte tutte le scuole del territorio, sia con laboratori e incontri tenuti dagli artisti e dagli autori ospiti del Festival, che con elaborati artistici e musicali realizzati dagli studenti.   Previsti spettacoli teatrali di prosa, di figura, delle ombre, itineranti, di strada, teatro-danza, letture animate anche itineranti, concerti di musica antica, visite archeologiche e artistiche, laboratori di formazione per adulti, eventi di divulgazione per le Scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado, matinée e incontri di approfondimento sugli spettacoli, laboratori con editori, autori e illustratori.

Il programma prevede anche performance in lingua inglese, come anticipato dalla il vice presidente dell’associazione Birba Jenny Oliensis, newyorkese che vivendo ad Assisi ha “scoperto tanti ‘libri’  meravigliosi che penso vadano condivisi; dalla Basilica di San Francesco alla Volta Pinta, dalle Statue del Foro Romano alle Torri della Rocca. Per questo – ha detto Oliensis – durante la manifestazione offriremo esperienze internazionali attraverso visite guidate, narrazioni e laboratori in lingua inglese”

Nei mesi precedenti all’evento saranno organizzati incontri e laboratori formativi di avvicinamento, per chi vuole acquisire o rafforzare le proprie competenze nell’arte della narrazione e della letteratura dell’infanzia. Birba, inoltre, indirà un concorso nazionale per premiare il progetto di realizzazione di una nuova biblioteca scolastica gestita da genitori che riterrà più meritevole di supporto e sostegno. Al progetto vincitore verrà assegnato un buono in libri di 1000 euro e la consulenza gratuita della Associazione.

Mylike
X