: +444-8888-444

Torna a Trevi il mercato del Contadino e il mercatino delle Pulci

Domenica 26 novembre torna il consueto appuntamento della 4° domenica dalle ore 9 fino al tramonto, con il Mercato delle Pulci in Piazza Garibaldi, dove poter trovare piccolo antiquariato, rigatteria, artigianato e tante curiosità. Tanti gli espositori, piccoli artigiani, antiquari, collezionisti…presenti a Trevi per raccontarvi le storie degli oggetti in vendita, cotone antico per lenzuola, mobili restaurati, abiti, borse ed occhiali vintage, dipinti e bigiotteria.

Contemporaneamente in centro, il Mercato del Contadino – Farmer’s Market. Sotto il portico comunale saranno presenti i tanti produttori locali con le loro produzioni agricole stagionali, l’olio delle colline di Trevi, verdure, legumi, miele, vino e tante altre leccornie con cui farsi un regalo genuino durante una passeggiata per le vie del centro storico.

Ma non ci saranno solo mercatini, tante infatti sono le iniziative previste per tutto il fine settimana: sabato 25 novembre alle ore 16:00 nella splendida cornice della seicentesca Villa Fabri si terrà la conferenza sugli “organi regali” e sulla musica a servizio dell’aristocrazia francese nel XVIII secolo, relatori Peter Weinmann, organista e organologo Montpellier, e Michel Formentelli, restauratore. Seguirà la presentazione dell’organo regale attribuito a J.B. Micot del 1750, inframezzata da interventi musicali e per finire alle 19:30, una visita guidata della collezione di strumenti da tasto antichi allestita al piano terra di Villa Fabri, alcuni dei quali, per l’occasione, saranno suonati.

Sempre sabato 25 novembre alle ore 18:30 presso il Centro per l’Arte Contemporanea di Trevi “Palazzo Lucarini Contemporary”, si terrà l’inaugurazione della mostra personale di Gregor Eldarb ispirata alla stampa underground americana degli anni ’60 e ’70.

A Palazzo Lucarini, nella sua prima mostra personale in Italia, Gregor Eldarb si focalizza sulla cosiddetta Rivoluzione Mimeografica, cioè l’impulso dato alla stampa alternativa, a cavallo tra anni ’60 e ’70, dall’introduzione della macchina per stampa mimeografica. Si tratta di pubblicazioni molto sperimentali, sia nei contenuti sia nella grafica, ad opera di autori spesso ignorati dalla cultura ufficiale, appartenenti a gruppi legati alla Beat Generation e alla Poesia Concreta, come i Black Mountain Poets, la New York School e la San Francisco Renaissance.

La collezione personale dell’artista, insieme a video e opere realizzate durante la residenza presso Palazzo Lucarini, diventerà il fulcro per una serie di riflessioni visuali su creatività, cultura antagonista, censura e l’eredita dei paradigmi estetici modernisti.

Mentre domenica 26 novembre si parte dalla Raccolta d’Arte S. Francesco per un percorso di trekking urbano alla scoperta di luoghi unici, ricchi di arte e storia della città di Trevi: dalla chiesa di San Francesco, con affreschi del XIV e XV secolo e il magnifico organo cosiddetto “da muro” del 1509, il più antico in Umbria, il percorso poi si snoderà attraverso i suggestivi vicoli cittadini, offrendo la possibilità di godere della bellezza e dell’autenticità del borgo (info e prenotazione Tel. 0742 381628 – trevi@sistemamuseo.it).

Sempre domenica 26 novembre, alle ore 17:00 al Teatro Clitunno, per la Rassegna “Teatro di domenica” per bambini e ragazzi, va in scena “Pollicino”, spettacolo a cura di Accademia Perduta.

Si ricorda la mostra “Geometri possibili e impossibili – Origami” di Antonio Persichini, che sarà possibile visitare fino al 30 novembre presso la Raccolta d’Arte S. Francesco e Museo della civiltà dell’Ulivo, aperto dal venerdì alla domenica ore 10:30 – 13:00 e 14:30 – 17:00.

Mylike
X